Photos

antonietta01 antonietta02
antonietta03 antonietta04
antonietta05 antonietta06
antonietta07 antonietta08
antonietta09 antonietta10
antonietta11 antonietta12
antonietta13 antonietta14
antonietta15 antonietta16
antonietta17 antonietta18

Info

Costo

Difficoltà

Tempo impiegato

Indossato a

Cartoomics
marzo 2010

Il costume è ...

... disponibile per la vendita!













































                     















          

Maria Antonietta da Lady Oscar
Marie Antoinette from Rose of Versailles

Perché Antonietta?

Come tutte le ragazze della mia generazione, anch'io sono cresciuta guardando "Lady Oscar", e come tutte le ragazze della mia generazione, ho amato la serie, la storia, i personaggi.
Proprio per questo sapevo che, prima o poi, ne avrei fatto il cosplay!
Quando ero piccolina amavo molto Antonietta e gli intrighi di corte, da più grandicella seguivo il risvolto storico, con la rivoluzione; ad un ulteriore visione ha preso il sopravvento la storia d'amore tra Oscar ed Andrè; un manga senza tempo, un capolavoro di accuratezza storica in cui l'autrice è riuscita ad inserire una storia di fantasia assolutamente plausibile.

Quando Usagi ed io abbiamo stilato la nostra lista di cosplay classici, "Le rose di Versailles" si sono piazzate tra i primi posti delle nostre preferenze; ancora una volta, sfruttando le nostre rispettive caratteristiche fisiche, ci siamo suddivise i ruoli, decidendo di interpretare lei Oscar, ed io Maria Antonietta.

Il Costume

La scelta del costume è stata a dir poco inusuale.
A caccia di tessuti per le mie commissioni, mentre frugavo nelle pezze del mio negozio di fiducia, mi sono imbattuta in un meraviglioso tessuto stampato, chiamato "toiles de Jouy".
Questo corposissimo tessuto presenta una serie di disegni alla provenzale, sfondi, personaggi in costume, animali da fattoria; sembrano quasi immagini disegnate a penna, delicatissime.

... E' stato amore a prima vista, l'ho preso in braccio ed ho detto alla commessa "Tienimi da parte questo tessuto, diventerà la mia Antonietta!", anche se sarebbero passati mesi prima che mi mettessi effettivamente al lavoro su questo cosplay! ^^

Una volta "scelto" il tessuto, ho cominciato a cercare l'abito adatto per farlo risaltare.
Ho scartato a priori gli abiti dell'anime, tutti troppo rosa, e troppo "infiocchettati"; ci tenevo particolarmente che il mio vestito avesse più l'aspetto di un abito storico piuttosto che di un "cartone animato".
... Ho sfogliato tutto il manga, selezionando i 5 vestiti che trovavo più adatti, e dopo un fitto scambio di email con la mia Oscar, la scelta è caduta su un abito a fantasia con un motivo di perle su tinta unita.

Mi piaceva molto nella sua semplicità, soprattutto perchè ci tenevo ad interpretare Antonietta da ragazzina, quando era ancora la delfina di Francia, prima degli eccessi e delle parrucche monumentali del suo regno.

... Dato che Usagi aveva già scelto di realizzare Oscar con la divisa rossa, io per contrasto ho puntato su un colore freddo, acquistando, oltre al toile de jouy con i disegni blu, del meraviglioso velluto blu di prussia.

... Il taglio dell'abito in sè non mi ha creato molti problemi, avendo già realizzato abiti dalla forma simile e potendo contare su una mastodontica sottogonna a 6 cerchi; la maggior parte del lavoro è stato cucire a mano la passamaneria e le perle.

... L'abito è formato da due parti: sotto c'è la gonna in velluto con una alta balza a punta sul davanti, dove si incrociano un giro di perle e due file di passamaneria argentata.
Il corpetto è unito alla seconda gonna, gonfiata da un panier improvvisato realizzato con una serie di cuscinetti.
Lo scollo è quadrato, le maniche molto aderenti e con il polsino a ruota, con un doppio strato di pizzo alto.
Tutte le cuciture sono decorate da un giro di perle e da due giri di passamaneria argentata, così come il motivo a croce del corpetto.

Gli Accessori

... Per completare la gonna ho creato due "coccarde" ispirandomi liberamente ai disegni del manga.

Su una base ho cucito due giri di pizzo, lo stesso delle maniche, con al centro un grosso fiocco fatto con del nastro di raso bianco molto alto.
... Con i due tessuti dell'abito, il velluto blu e il toiles de Jouy, ho creato una serie di piccole roselline che ho applicato tutto attorno ad una rosa più grande, sempre in velluto blu, decorata con una perla al suo interno; un piccolo filo di perle decora il tutto.

... Guardando qualche film storico, ho notato che spesso le dame indossavano un mazzetto di fiori sul petto, abbinato a quello sui capelli, e dato che l'acconciatura che Antonietta sfoggia nel manga mentre indossa l'abito non mi piaceva molto, sono andata a fantasia.

... Ho acquistato un mazzetto di boccioli di rose bianche, ovviamente finte, e le ho unite tra loro in mazzetti da tre, arricchendole con qualche piuma bianca.

... Uno dei mazzetti lo ho appuntato alla scollatura, gli altri due li ho utilizzati per acconciare la parrucca, a cui ho sollevato i lunghissimi boccoli biondi.

Un lungo filo di perle al collo, degli orecchini abbinati e un ventaglio colorato, sono stati gli unici vezzi concessi alla mia delfina.

Concludendo

Questo costume lo ho portato al Cartoomics, per la sfilata "Re e Regina".

Purtroppo Cartoomics è ufficialmente diventata la fiera del caos e del pestaggio gratuito, ed io ho passato tutto il tempo prima e dopo la sfilata in un angolo, circondata dai miei amici, per evitare di essere spinta e/o calpestata.
Data la mia scarsa mobilità, Usagi ed io per la sfilata abbiamo mimato un minuetto, copiato dal film dal vivo di Lady Oscar, sulle note del dolcissimo "Minuetto per la Regina" dei Cavalieri del Re.

Nelle settimane successive ho raggiunto Usagi al parco di Villa Reale a Monza (ormai punto fisso per i nostro photo-set!) e grazie a Michele Albrigo abbiamo ambientato i nostri costumi nel parco di una Versailles "nostrana".

Nei mesi successivi ho letto una accurata biografia sulla Regina di Francia, scoprendo con profondo piacere che il tessuto da me scelto, il toiles de Jouy, era tra i preferiti di Antonietta e che, tra le altre cose, prediligeva per i suoi abiti le tinte azzurre! ^^


Grazie a Luca Adaman per le prime 3 foto scattate a Cartoomics, a Michele per il set al parco e a Carlo per le ultime 5 foto!
Il set COMPLETO di Michele Albrigo lo potete trovare QUI

 

 

Cosplay List Gallery top