uando ho deciso di realizzare questo cosplay ho subito capito che la parte più importante sarebbe stata la testa.

Se non fossi riuscita a realizzarla in maniera convincente anche tutto il resto del costume ne avrebbe sofferto.


Essendo cresciuta guardando la trilogia di Star Wars avevo ben chiare proporzioni e dettagli dell’Ewok quindi sono andata a colpo sicuro nell’acquisto della pelliccia.

Ho comunque provato a navigare su internet alla ricerca di qualche figurante, qualche giocattolo o pelouches del piccolo popolo di orsetti da cui trarre ispirazione, ma non ho trovato nessuna immagine degna di nota quindi sono andata avanti con le mie idee.

ll'inizio avevo pensato ad una maschera che coprisse solo la parte alta del volto, per lasciare un po’ di mobilità alla bocca, ma dopo un paio di prove mi sono resa conto che questa soluzione mi avrebbe creato solo problemi, dato che non sarei più riuscita a nascondere il mento.

Era necessario costruire una maschera che coprisse interamente la testa, una seconda testa, per l’appunto!

Ancora forte della realizzazione della testa della Regina Himika, il mio ragazzo ha proposto di usare un sacchetto di carta come base per la struttura.


Un paio di comuni occhiali da sole avevano la duplice funzione di occhi e di appoggio; li ho uniti al sacchetto di carta grazie a numerosi giri di nastro adesivo che oltre a fissare rinforzava la “struttura”.


Con altra carta e tanto nastro adesivo ho dato tridimensionalità al volto aggiungendo gli zigomi e le arcate sopraccigliari dell'orsetto, il naso e le labbra, sempre in cartoncino pressato.


Poi, con l'aiuto di colla di tutti i tipi, nastro adesivo e cucitrice, ho cominciato ad applicare il pelo.


Dopo un paio di prove ho capito che la cosa più importante da fare era rispettare la direzione del pelo; a seconda del particolare del viso bisognava dirigere il pelo nella direzione giusta, tagliandolo anche in piccoli pezzi, dove necessario.


Come potete vedere dalle foto, all'inizio più che alla testa di un Ewok la mia somigliava a quella di Chewbacca, perchè il pelo era molto lungo.


Armata di forbici e pettine mi sono improvvisata parrucchiera accorciando il pelo; ho aggiunto i baffi dopodiché ho coperto l’attaccatura del pelo con del colore.


Con il tessuto della tuta ho creato le orecchie, dopodiché ho fatto una fessura all’altezza della bocca per permettere a Pink di respirare.

Tocco finale, con un pò di gel per capelli ho spettinato ed acconciato il pelo.

 

 

Back to How To's page top